SONO UN PROFESSIONISTA IN ODONTOIATRIA

In ottemperanza con quanto previsto dalla normativa vigente, dichiaro sotto la mia responsabilità di essere un professionista del settore odontoiatrico e di essere pertanto autorizzato a prendere visione del contenuto presente in questo sito internet.

Cad-Cam

Vignato G., Vignato C., Finotello R.

Cad-Cam - CASI CLINICI

Il seguente articolo ha lo scopo di illustrare una procedura per il trattamento delle edentulie totali utilizzando un manufatto protesico avvitato agli impianti e formato dell’unione, per incollaggio, di una barra fresata in titanio ed una struttura protesica dotata di fori passanti.

Monguzzi R., ,

Cad-Cam - CASI CLINICI

Da oltre un decennio in ambito protesico lo zirconio trova una sempre più ampia applicazione per la realizzazione di manufatti ad alto valore estetico, che riescono sempre a soddisfare le aspettative del paziente 1-7. Le caratteristiche principali dello zirconio sono certamente l’alto valore estetico, che è garantito dalla maggiore traslucenza rispetto alle tradizionali corone in metallo-ceramica e che hanno permesso allo zirconio di diventare un materiale che trova un ampio impiego soprattutto per le riabilitazioni nei settori estetici 7-10. Recentemente, grazie anche all’utilizzo delle metodiche CAD-CAM, lo zirconio viene utilizzato anche per la realizzazioni di monconi su impianti e per la riabilitazione nei settori posteriori, con ottimi risultati anche per quanto riguarda la resistenza ai carichi masticatori 3,5. In questo case report viene descritta la riabilitazione superiore di un paziente attraverso un bloccaggio in zirconio degli elementi frontali (da 13 a 23), che fungono da sostegno tramite attacchi in teflon per una protesi scheletrata.

Grande M., Baroncini C.

Cad-Cam - CASI CLINICI

Negli ultimi anni l’odontoiatria è stata caratterizzata da una sempre più ampia diffusione dei restauri privi di supporto metallico.

Corrente G., Abundo R., Greppi M., Perelli M., Villa A., Castorani C.

Cad-Cam - CASI CLINICI

Oggetto del presente case-report è presentare un protocollo semplificato per il ripristino morfologico dei tessuti duri e molli contestualmente all’inserimento di un impianto in zona estetica.

Morandini E.

Cad-Cam - CASI CLINICI

Le nuove tecnologie CAD-CAM hanno portato a una vera rivoluzione in campo odontoiatrico ed odontotecnico in particolare. Oltre ai nuovi materiali, come lo zirconio, vengono anche proposti con questa tecnologia anche materiali più sperimentati come il titanio e il cromo cobalto.

Paniz G.

Cad-Cam - CASI CLINICI

Per il raggiungimento di un risultato estetico adeguato è necessaria una corretta pianificazione del caso, un corretto posizionamento tridimensionale implantare e una corretta gestione dei tessuti molli peri-implantari, sia sotto il profilo chirurgico che sotto quello protesico.

Stoppaccioli M., Frascaria F., Giangiuliani G.

Cad-Cam - CASI CLINICI

La relazione vuole evidenziare, attraverso l’esposizione di un caso clinico, come i nuovi materiali, quali l’ossido di zirconio e le nuove tecnologie CAD-CAM, possano ottimizzare le fasi lavorative del laboratorio odontotecnico con risultati estetico - funzionali paritari a quelli tradizionali, dopo attento progetto iniziale concordato con il clinico; tutto ciò affiancando alla competenza odontotecnica quella informatica.

Baldi D., Colombo J., Paolo P., Hauschild U.

Cad-Cam - CASI CLINICI

Negli ultimi anni la mutazione delle condizioni socio-economiche della popolazione e l’evoluzione della tecnologia a disposizione degli odontoiatri hanno portato alla formulazione di piani di trattamento sempre più all’insegna della miniinvasività. In particolare in ambito implantare si è avuto uno sviluppo importante di tecniche alternative alla rigenerazione ossea per garantire al paziente, a parità di risultato, un’importante riduzione dei tempi di trattamento e dei costi, oltreché un minor disagio per il paziente dovuto alla riduzione degli atti chirurgici.

Canullo L., Cicchese P., Marinotti F.

Cad-Cam - CASI CLINICI

Nel maggio 2011, un paziente di anni 69 si è presentato nello studio per un dolore generalizzato alla bocca e per poter valutare la stabilità del lavoro protesico precedentemente effettuato in un altro studio odontoiatrico. L’anamnesi medica generale risultava negativa.

Biscaro L., Becatelli ., Soattin M.

Cad-Cam - CASI CLINICI

In questo caso clinico la tecnica del modello unico ha consentito di riabilitare la paziente con un’unica fase chirurgica e un numero ridotto di sedute per la finalizzazione protesica avvitata, ottenuta con protocollo CAD CAM Echo su impianti Kohno.

Approfondimenti:
Implantologia a carico immediato

Iscriviti alla newsletter

Ricevi informazioni sui corsi
e sui nostri eventi

Materiale informativo per gli studi

Abbonati a NumeriUno