SONO UN PROFESSIONISTA IN ODONTOIATRIA

In ottemperanza con quanto previsto dalla normativa vigente, dichiaro sotto la mia responsabilità di essere un professionista del settore odontoiatrico e di essere pertanto autorizzato a prendere visione del contenuto presente in questo sito internet.

M.I.S.E. EVO

Sistema di frese e stop per il rialzo del seno mascellare

Download
Il kit M.I.S.E. EVO è un sistema di frese e stop che consente di rialzare in modo atraumatico e graduale il seno mascellare fino ad un’altezza di 5-10 mm oltre la situazione iniziale, con una tecnica semplice, rapida e sicura, sufficientemente standardizzata per permettere un’altissima percentuale di successi.
Rispetto alle altre tecniche che permettono l’inserimento di un solo diametro implantare, il kit M.I.S.E. EVO può essere utilizzato per inserire impianti la cui larghezza corrisponda al diametro della parte lavorante delle frese del sistema.

L’enorme vantaggio rispetto alle tecniche tradizionali con osteotomi è dato proprio dall’utilizzo degli stop di profondità, che consentono un sollevamento graduale e perfettamente predicibile (progressione di 1 mm per volta) della membrana di Schneider preservandola integralmente e minimizzando il disagio per il paziente, soprattutto in termini di sindrome vertiginosa parossistica benigna che solitamente viene indotta dalle percussioni del martelletto chirurgico.

Inoltre questa tecnica permette di evitare l’apertura della botola laterale, il cui protocollo è sicuramente più invasivo e traumatico per il complesso periosteo della zona interessata.
Il montaggio/smontaggio degli stop è estremamente semplice e rapido e si effettua direttamente dalla punta della fresa, senza che essa debba essere rimossa dal contrangolo. Le alette laterali dello stop assicurano un perfetto e sicuro ancoraggio sia alla fresa sia ai compattatori manuali.
Le frese, vero cuore della sistematica, presentano dei design della punta studiati ad hoc per le diverse fasi del protocollo M.I.S.E.:
  • le prime, classiche frese cilindriche, hanno lo scopo di creare il foro preliminare;
  • la fresa Chamfered, dalla punta piatta, riesce a deformare il pavimento del seno e a romperlo se è sufficentemente sottile;
  • la fresa Break up, come dice il nome stesso, è ideale per rompere il pavimento del seno qualora esso sia spesso o molto rigido;
  • le tre frese rounded, dalla punta rotonda e non tagliente, permettono di alesare il sito implantare e di portarlo progressivamente a diametri maggiori per consentire l’inserimento di fixtures fino a 5.00mm. Per questo esse sono riconoscibili grazie ad anellini colorati posti alla base del gambo, che seguono un preciso codice colore atto a guidare la sequenza di utilizzo.

I due strumenti manuali inclusi nel kit presentano in totale 3 punte plugger di diverso diametro, caratterizzate da una particolare cavità che permette di spingere il materiale da riempimento al di sotto della membrane di Schneider senza compattarlo eccessivamente, in modo che possa espandersi in maniera omogenea. L’altra punta è un profondimetro, fondamentale per i passaggi del protocollo di utilizzo previsto dalla sistematica. L’angolatura dei manici è decisamente ergonomica, soprattutto in situazioni cliniche complicate.

Video

Maxillary Sinus Lift - M.I.S.E. Evo kit, dott. P.D. Ariño

Maxillary Sinus Lift - M.I.S.E. Evo kit, dott. P.D. Ariño

Pubblicazioni scientifiche correlate

Scavia S.

STUDIO PROSPETTICO SUL MANTENIMENTO DEL VOLUME OSSEO VERTICALE IN IMPIANTI INSERITI CON TECNICA M.I.S.E.

Numeri Uno 14, 2012, 14-15

20 impianti, inseriti in 16 pazienti con concomitante rialzo di seno effettuato per via transcrestale con il kit M.I.S.E. e con solfato...

Canullo L., Sisti A., Mottola M., Iannello G.

CRESTAL MINIMALLY INVASIVE SINUS LIFT ON SEVERELY RESORBED MAXILLARY CREST: PROSPECTIVE STUDY

Biomedizinische Technik/Biomedical Engineering, 2012, 57, ISSN (Online) 1862-278X, ISSN (Print) 0013-5585

20 impianti sono stati inseriti in 17 pazienti contestualmente alla procedura di rialzo del seno effettuata con tecnica minimamente...

Canullo L., Sisti A., Mottola M., Iannello G.

A CASE SERIES ON CRESTAL SINUS ELEVATION WITH ROTARY INSTRUMENTS

European Journal of Oral Implantology. 2011 Summer;4(2):145-52

L’utilizzo della tecnica MISE (Minimal Invasive Sinus Elevation) che prevede l’uso di strumenti rotanti calibrati in altezza...

corsi correlati

Data inizio: 25/11/2017 - Data fine: 25/11/2017

Lecce

LA TECNICA M.I.S.E. MINIMAL INVASIVE SINUS ELEVATION. IL SINUS LIFT SICURO, SEMPLICE E RAPIDO NEL TRATTAMENTO IMPLANTARE

Docente: Di Domenico Andrea Davide

Data inizio: 10/03/2018 - Data fine: 10/03/2018

Bergamo

La tecnica M.I.S.E Minimal Invasive Simus Elevation. Il Sinus Lift sicuro, semplice e rapido nel trattamento impiantare

Docente: Carusi Giorgio

Approfondimenti:
Implantologia a carico immediato

Iscriviti alla newsletter

Ricevi informazioni sui corsi
e sui nostri eventi

Materiale informativo per gli studi

Abbonati a NumeriUno