SONO UN PROFESSIONISTA IN ODONTOIATRIA

In ottemperanza con quanto previsto dalla normativa vigente, dichiaro sotto la mia responsabilità di essere un professionista del settore odontoiatrico e di essere pertanto autorizzato a prendere visione del contenuto presente in questo sito internet.

IMPLANTOLOGIA A CARICO IMMEDIATO

Introduzione a cura del dt. Crespi

Negli ultimi decenni l’implantologia ossea ha subito dei notevoli cambiamenti e miglioramenti per quanto riguarda le conoscenze biologiche della guarigione dell’interfaccia osso-impianto semplificando le fasi di ricostruzione protesica implantare.

Negli anni ottanta Brånemark pubblicò un protocollo molto rigoroso sul carico implantare differito a 3 mesi per la mandibola e a 6 mesi per la mascella. A quel tempo era stato anticipato che un carico prematuro poteva causare la forma-zione di una capsula fibrosa attorno alla superficie implantare e quindi ad un insuccesso.
Successivamente negli anni novanta studi istologici e clinici hanno riportato che gli impianti possono raggiungere l’osteointegrazione anche sotto carico durante la fase di guarigione immediatamente dopo l’inserimento nell’osso, ottenendo una percentuale di successo del 92.4% per la mascella e del 94.7% per la mandibola dopo 3 anni di carico.

In questi ultimi anni si è dimostrato che l’inserimento immediato di impianti negli alveoli post estrattivi e caricati immediatamente con protesi provvisorie possono dare degli ottimi risultati clinici con delle percentuali di successo del 100%.

Si può quindi affermare che la procedura del carico immediato, in determinate situazioni, consente di posizionare una protesi provvisoria immediatamente l’inserimento dell’impianto.

Il protocollo del carico immediato indubbiamente presenta dei vantaggi non solo per il chirurgo che vede ridursi i tempi operativi ma soprattutto per il paziente che in breve tempo può ottenere dei buoni risultati. Tutti noi viviamo in una società sempre più frenetica, veloce, che ci propone degli stereotopi di bellezza, di salute di armonia con il nostro corpo, e quindi anche l’odontoiatria deve dare delle risposte ai problemi dei nostri pazienti in modo sempre più efficace, preciso e possibilmente rapido.

I pazienti edentuli si sentono penalizzati da un punto di vista funzionale, poiché non hanno un supporto fisso della masticazione, ed alcuni di essi si sentono fortemente imbarazzati nella vita di relazione.
La metodica “all on four” consente di risolvere i problemi di questi pazienti edentuli con una riabilitazione implanto-protesica in poche ore, offrendo loro un buon confort immediato sia funzionale, estetico, ed anche psicologico, riducendone i costi. In un solo giorno queste persone cambiano il loro sorriso, eliminano la loro protesi mobile sostituendola con una protesi fissa migliorando la loro qualità di vita.
Le nuove tecnologie possono offrire un grosso contributo nella diagnostica dei piani di trattamento dei nostri pazienti, aumentandone la precisione e la percentuale di successo.

L’evoluzione della ricerca, della clinica e della diagnostica, hanno permesso di raggiungere dei traguardi fino a pochi anni fa insperati, e auguriamoci che le biotecnologie possano aiutarci nel prossimo futuro ad ottenere dei risultati ancora più ambiziosi.


Approfondimenti: Implantologia a carico immediato - Impianti post estrattivi immediati -Odontofobia, ipnosi in odontoiatria - Tecnica B.O.P.T. - Riabilitazione implantare - Impianti platform switching - Tecniche espansione ossea - Odontoiatria estetica - Perimplantite - Edentulismo

Iscriviti alla newsletter

Ricevi informazioni sui corsi
e sui nostri eventi

Materiale informativo per gli studi

Abbonati a NumeriUno